Published On: gio, Mag 24th, 2018

Le Città Creative Unesco Parma e Alba a Parigi per la giornata sulla cultura del cibo

Share This
Tags

Un prestigioso riconoscimento da parte di UNESCO per le città di Parma e Alba – città creative Unesco per la gastronomia – chiamate alla giornata sulla dimensione culturale del cibo, in corso oggi nella sede UNESCO di Parigi.

La chiamata ad una partecipazione attiva testimonia l’impegno delle due amministrazioni comunali per la cultura e la promozione dei saperi e delle tradizioni locali. La giornata è organizzata dalla Delegazione Italiana Unesco, dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il supporto della Cattedra Unesco “Food: access and law” presso l’Università di Milano.

L’evento “Food Culture: social inclusion, sustainable development and cultural identity” si propone, da una parte, di contribuire alla conoscenza delle eccellenze italiane e delle buone pratiche nel settore del cibo e dell’eno-gastronomia, in linea con la felice esperienza Expo 2015 e con le iniziative avviate nell’Anno del Cibo italiano. Dall’altra, la giornata di approfondimento intende stimolare la riflessione sul rapporto inscindibile tra patrimonio culturale, collettività, paesaggi e territori e il significato identitario che essi esprimono.

Desidero rivolgere un ringraziamento particolare ai Sindaci delle due Città, Federico Pizzarotti (Parma) e Maurizio Marello (Alba), per il prezioso sostegno all’organizzazione di questo evento”, commenta l’Ambasciatore italiano all’UNESCO Vincenza Lomonaco, “che è ulteriore conferma in questa Sede della leadership italiana non solo sul tema della cultura del cibo e dell’alimentazione ma anche, a livello più generale, sul valore della preservazione dell’identità culturale come elemento chiave per la promozione del dialogo e per il raggiungimento della pace”.

Dopo il ritiro del riconoscimento ad Alba Creative City of Gastronomy nel novembre scorso – spiegano il Sindaco di Alba Maurizio Marello e l’assessore al Turismo e alla Cultura Fabio Tripaldi – siamo tornati a Parigi per un evento di grande rilievo davanti ad un pubblico qualificato ed attento sul comparto turistico ed enogastronomico. Molto apprezzati i piatti sapientemente preparati dal nostro chef Andrea Larossa che ha cucinato a Parigi per l’iniziativa con Parma. Con la città dell’Emilia Romagna abbiamo un bel sodalizio che ormai dura da circa tre anni. È cominciato con l’iter della candidatura Unesco presentata per entrambe le città nel 2015. Da allora, Alba e Parma continuano a collaborare intensamente e con sinergia nella promozione congiunta dei propri territori, in Italia e all’estero. Ed i risultati stanno già arrivando. Secondo una recente ricerca Alba è al primo posto tra le 10 città più frequentate che trainano il turismo nella provincia di Cuneo. Sono risultati che ci gratificano e ci spronano a fare ancora di più su un comparto diventato tra i principali della nostra economia”.

“La nostra identità si fonda principalmente sull’arte del saper fare, del lavoro artigianale fatto con passione e con impegno, sulla qualità dei nostri prodotti tipici, sulla bellezza della nostra terra, sul fascino della nostra storia- ha evidenziato il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti -. Siamo orgogliosi di raccontare la nostra terra facendovi conoscere i nostri prodotti tipici. Sono infatti convinto che la giornata odierna contribuisca a ridurre le distanze tra noi, e questo avviene perché l’enogastronomia unisce i popoli e le culture, mettendo in relazione differenti realtà del mondo”.

 

“Parma è orgogliosa di essere tra le Città Creative per la Gastronomia UNESCO, e inserita anche nel network– ha commentato l’assessore al Turismo del Comune di Parma Cristiano Casa-.  E’ un traguardo molto importante per Parma ma soprattutto per noi è un punto di partenza per raggiungere nuovi obiettivi. Con le altre Città della Gastronomia abbiamo instaurato una stretta rete di relazioni e una costante cooperazione per realizzare insieme traguardi futuri. Siamo molto soddisfatti della sinergia creatasi con la città di Alba nostra parten in molti progetti. Proprio per testimoniare l’internazionalità delle eccellenze in occasione del Festival City of Gastronomy che si terrà a Parma il 2 e 3 giugno, le Città della Gastronomia saranno presenti nella nostra città con i loro prodotti. Avremo così un po’ di Parma nel mondo e un po’ di mondo a Parma”.

 

Ai lavori in programma per oggi 24 maggio saranno presenti personalità italiane e straniere di grande rilievo, rappresentanti di Università, giornalisti esperti del settore, chef noti per l’impegno sui temi culturali e dello sviluppo sostenibile oltre ad ospiti internazionali provenienti da vari Paesi del mondo (Francia, Arabia Saudita, Giappone, Belgio, Lituania, Azerbaijan) che, oltre all’Italia, presenteranno alcuni esempi caratteristici delle proprie tradizioni culturali legate al cibo.

 

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette