Published On: lun, Set 3rd, 2018

Tragedia in Sardegna. Bimbo 7 anni muore annegato in piscina, mano risucchiata da bocchettone

Share This
Tags

Rianimato per più di un’ora ma soccorsi inutili

 

Un bambino di 7 anni residente in Ogliastra, è morto annegato mentre giocava nella piscina di un hotel a Orosei, sulla costa centro orientale della Sardegna. Il fatto è avvenuto intorno a mezzogiorno in un albergo di via Lungomare. Secondo quanto ricostruito il bimbo si sarebbe tuffato da solo in piscina mentre la mamma lavorava nel residence, avrebbe infilato inavvertitamente la mano nel bocchettone dell’aspirazione, rimanendo bloccato sul fondo della vasca. E’ morto così Richard Mulas, il bambino di 7 anni di Irgoli (Nuoro). Per più di un’ora i sanitari hanno tentato di rianimare il bambino, ma è stato inutile. Chiamati dai genitori e dai responsabili dell’hotel, i carabinieri sono poi arrivati nell’albergo per avviare gli accertamenti, raccogliere le testimonianze e ricostruire così l’intera vicenda. Il piccolo si trovava nel residence con la madre ecuadoregna che lavora nella struttura ricettiva. Si sarebbe tuffato in piscina – la vasca sarebbe condivisa dai residence “Gli ulivi” e “Il Rifugio” – da solo senza che nessuno si accorgesse di nulla, rimanendo incastrato nel bocchettone, senza riuscire più a risalire. È stato un turista ad accorgersi del piccolo, si è tuffato per soccorrerlo ma era già privo di sensi. È subito scattato l’allarme. Sul posto sono arrivati i medici del 118 che hanno tentato di rianimarlo per più di un’ora senza successo.

fonte ansa

Info sull'Autore

-

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette