Le due Camere del parlamento kazako hanno adottato gli emendamenti alla Costituzione che permettono di prolungare per referendum fino al 2020 il mandato del presidente Nazarbaiev. Il comitato promotore della consultazione referendaria, composto da membri del Parlamento i cui seggi sono esclusivamente occupati da esponenti della formazione politica che si ispira a Nazarbaiev, aveva riferito di avere raccolto oltre cinque milioni di firme, pari al 55 per cento degli aventi diritto al voto. In tutto gli elettori kazaki sono 9 milioni. Nelle elezioni presidenziali del 2005, Nazarbaiev è stato rieletto con il 91%. L’Osce, dall’indipendenza kazaka del 1991, non ha mai riconosciuto come libere e democratiche le consultazioni elettorali del paese.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: