Per Julian Assange c’è il rischio concreto di essere soggetto alla pena capitale, qualora venga estradato negli Stati Uniti senza assicurazioni in tal senso. Ad affermarlo sono i legali del fondatore di Wikileaks, nella memoria presentata in Corte. L’altra alternativa che si prospetta potrebbe essere la reclusione a Guantanamo. Intanto, però, in Svezia Assange non è ancora stato incriminato ufficialmente e quindi, sostengono i suoi avvocati, la richiesta di estradizione è impropria.

Articolo Precedente

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: