Potrebbe essere stato opera di una donna originaria del Caucaso settentrionale l’attentato suicida di ieri all’aeroporto di Domodedovo, a Mosca, nel quale hanno perso la vita almeno 35 persone e altre 168 sono rimaste ferite, compreso un cittadino italiano: lo hanno riferito fonti riservate delle forze di sicurezza russe, citate dall’agenzia di stampa statale ‘Ria-Novosti’. Le stesse fonti anonime hanno evidenziato come l’attacco dinamitardo recasse tutte la caratteristiche tipiche degli attentati perpetrati dagli estremisti del Caucaso del Nord, dunque anche della Cecenia.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: