‘I miei avvocati mi hanno detto che non essendo Milano il tribunale competente non è logico che io vada’. Risponde così Berlusconi ai giornalisti che chiedono se si presenterà dai pm milanesi sul caso Ruby e concludendo afferma di non credere ‘che possa esistere in nessun Paese che una casa privata venga spiata per un anno intero e tutti gli ospiti vengano registrati e sottoposti a controlli telefonici’. “Il mondo ci guarda, e visto che ce l’ha così intensa, Berlusconi si ritiri a vita privata”. Così il segretario del Pd Pier Luigi Bersani attacca il presidente del consiglio dopo l’uscita degli atti sull’inchiesta sul caso Ruby. Intanto un gruppo che si definisce “Gli indignati” ha organizzato per domani sera alle 20 una manifestazione davanti al Quirinale “per dire che è arrivato il momento di voltare pagina per rispetto innanzitutto tutto a noi cittadini di questo Paese umiliato e offeso”, dice Gianfranco Mascia, uno dei fondatori del cosiddetto “Popolo Viola”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: