Alla vigilia del voto sulle mozioni di sfiducia presentate dalle opposizioni nei confronti di Sandro Bondi, il pallottoliere dell’Aula di Montecitorio salva il ministro dei Beni Culturali: sulla carta infatti la maggioranza potrà contare su 315 voti mentre sono solo 306 i voti sicuri contro il coordinatore del Pdl. Il voto sarà palese, per appello nominale. Contro la mozione presentata prima da Pd e Italia dei Valori, poi dal Terzo Polo voteranno tra glia altri 233 deputati del Pdl e 59 della Lega.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: