‘L’Italia è un forte importatore di carne di maiale dalla Germania soprattutto destinata alla produzione di prosciutti con 13 milioni di pezzi all’anno. Per un totale di 220 milioni di chili nei primi 9 mesi del 2010, ossia +12% rispetto al 2009’. Lo segnala la Coldiretti. Il consiglio è di rivolgersi agli allevatori o di scegliere prodotti a denominazione di origine protetta. ‘Una precauzione fino a quando – dice Coldiretti – non verrà approvata la legge sull’etichettatura d’origine’.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: