L’aliquota dell’Imu, la nuova imposta sul possesso prevista dal 2014, è fissata annualmente allo 0,76%. Lo prevede l’ultima versione del decreto del federalismo fiscale sul fisco municipale. L’aliquota potrà essere modificata con decreto di Palazzo Chigi solo su proposta del Tesoro. Cambiano le aliquote della cedolare secca sugli affitti: 19% per i canoni concordati e 21% per quelli liberi. Infine arriva lo sblocco delle addizionali Irpef per i Comuni che potrebbe scattare retroattivamente per il 2010.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: