In Giordania circa 3.000 tra sindacalisti, integralisti e membri di partiti di sinistra hanno partecipato ad un sit davanti al Parlamento di Amman, riunito per esaminare il prezzo dei generi alimentari, per protestare contro l’inflazione e la politica economica del governo mentre un quarto disoccupato si è dato fuoco questa mattina nell’ovest dell’Algeria dopo essersi cosparso di benzina davanti ad un edificio pubblico.  Altri 3 algerini si erano immolati nei giorni scorsi seguendo l’esempio del giovane che in Tunisia ha scatenato la rivolta dandosi fuoco.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: