E’ stato respinto il ricorso che il Comune ha avanzato presso il Tar contro la Provincia di Parma per l’annullamento dell’ordinanza relativa all’area di Viarolo in cui si trova la discarica di Eia.

Il provvedimento in questione obbligava il Comune a presentare “entro 30 giorni un crono programma degli adempienti a carico del responsabile della contaminazione dell’area e  un provvedimento per la riduzione del pericolo idraulico”. Secondo il Tar sezione di Parma appare prevalente l’interesse relativo alla tutela  dell’ambiente.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: