Il presidente di Parma Civica, Claudio Bigliardi non intende entrare nel merito delle polemiche sul rapporto tra il sindaco Pietro Vignali e l’ex sindaco Elvio Ubaldi. Polemiche che in queste ultime settimane stanno accendendo il clima politico ducale. “Dobbiamo guardare avanti, dobbiamo guardare ai progetti” sostiene Bigliardi. Quindi fatti, non polemiche. Questo sembra essere il leitmotiv del presidente gialloblù, che tiene a precisare che “i toni sono troppo accesi”. Sarebbe necessario defomentarsi, per Bigliardi, in quanto la ragione scatenante dell’escalation di fervore con il quale si discute dai Portici del Grano, secondo il presidente sarebbe una “questione d’asticella”, ovvero non ci sarebbe una vera e propria causa, ma “un clima creatosi perchè si è oltrepassati una soglia, ognuno alza il limite – l’asticella appunto – e tutto il discutere diventa molto acceso”. Anche a livello nazionale il dialogo politico è in fiamme e come in tanti altri aspetti anche sotto questo profilo la politica ducale sembra una fotocopia, un po’ patinata, di quella romana.
Ma quanta influenza hanno effettivamente gli scossoni a Montecitorio con ciò che accade nell’amministrazione della tranquilla provinciotta emiliana? “Assolutamente nessuna, – assicura Bigliardi – i partiti politici hanno sempre saputo distinguere tra questioni locali e questioni nazionali”. Ed alle insinuazioni del consigliere PD Franco Torregiani che maliziosamente evidenzia il fatto che il bilancio sia stato approvato il giorno prima della possibile caduta del Governo per “evitare di perdere i milioni legati agli oneri di urbanizzazione” il presidente di Parma Civica risponde minimizzando con semplicità “È una bufala. Il percorso della votazione era stato deciso mesi fa”.
Il percorso appunto, non le date, ma si tratta di particolari irrilevanti al fine di capire in che direzione sta andando la politica della città. Infatti sono altre le preoccupazioni dei cittadini.  Una su tutte: i debiti del Comune.
Al parmigiano medio infatti poco importano i dissapori tra coloro che siedono sulle poltrone dei vertici dell’amministrazione comunale da anni, quello che interessa è come vengono investiti i loro contributi. E soprattutto la domanda che verosimilmente ogni parmigiano potrebbe porsi è: l’indebitamento del Comune potrebbe portare la città di Parma, nella peggiore delle ipotesi, alla bancarotta, come successe a Taranto, con conseguenze disastrose per l’intera città dalla mancanza di elettricità per i lampioni ai riscaldamenti nelle scuole? “Non si puo’ parlare di debiti quando il denaro è stato investito in infrastrutture e servizi. Il bilancio di questa città rappresenta un chiaro segnale di vigore e di impegno per il sociale in quanto si è riusciti a farlo quadrare mantenendo i servizi. Il nostro è il migliore dei bilanci possibili in questo periodo di crisi” assicura Bigliardi. Per quanto riguarda la controversa questione delle società partecipate il presidente di Parma Civica sottolinea che “è viva la volontà di fare chiarezza. Siamo solo in attesa di poter presentare tutti  i dati con trasparenza”.
Per  gli aspetti prettamente politici ci si chiede se la Lega entrerà in Giunta e quali alleanze si pronosticano in vista delle future elezioni amministrative del 2012. Bigliardi spiega che “c’è ancora un anno e mezzo di tempo, ad oggi di alleanze non ne abbiamo discusso. Questo vale anche per la Lega, è tutto da vedere”.
La denuncia-querela depositata da Marco Ablondi nei confronti di Parma Civica, che avrebbe erroneamente attribuito un rinvio a giudizio per il reato di concussione nella vicenda Amnu al consigliere di Rifondazione Comunista, è uno dei segnali della tensione presente allo stato attuale tra le file dei politici parmigiani. “Abbiamo ammesso il nostro errore e presentato pubblicamente le nostre scuse. Credo comunque che, in generale, sia necessario abbassare i toni per andare avanti in maniera costruttiva”.

1 Comment

    bell’articolo! complimenti!

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: