“Mondadori ed Einaudi sono case editrici libere. Nel mio caso sento però che la proprietà non sopporta più la mia presenza”. Roberto Saviano spiega, in un’intervista al Corriere della sera, perchè potrebbe lasciare la casa editrice che ha pubblicato il suo ‘Gomorra’ dopo la dura polemica con Marina Berlusconi per la dedica della laurea honoris causa alla pm di Milano Ilda Boccassini. A chi gli chiede dove sia nato il cortocircuito con la proprietà Mondadori lo scrittore risponde: “Dalla constatazione che Marina Berlusconi non è intervenuta contro le molteplici dichiarazioni che in questi giorni sono state fatte su suo padre, se non in maniera generica. Eppure ha sentito la necessità di intervenire sulle mie parole, in quanto mio editore e su una questione non di natura editoriale ma politica”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: