In Tunisia le pressioni della piazza sembrano aver sortito il loro effetto: il nuovo governo di unità vede sparire dalla sua compagine la maggior parte dei Ministri già in carica sotto il deposto presidente Ben Ali, ad eccezione di due tecnici e del Primo ministro, Mohammed Ghannouchi. Occorrerà ora vedere se il rimpasto soddisferà l’opinione pubblica e le opposizioni, specie per quel che riguarda la continuità di Ghannouchi e l’assenza di rappresentanti dei partiti di opposizione dichiarati illegali sotto il passato regime.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: