Ancora una vittoria di Confconsumatori a tutela dei risparmiatori. Questa volta è stato il Tribunale di Parma a condannare una banca al risarcimento dei danni (€ 16.040,00) patiti da una coppia di risparmiatori per l’acquisto di titoli argentini effettuati il 10 aprile  e il 16 novembre del 2000, perché la banca non aveva tenuto conto dell’inadeguatezza dell’operazione.

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: