Test per medici, infermieri, ostetriche e forse anche insegnanti è quanto stabilito in un provvedimento del Dipartimento politiche antidroga, presto in Conferenza Stato-Regioni. Per il sottosegretario Carlo Giovanardi l’intensificazione e l’articolazione della rete dei controlli sta dando i suoi risultati, visto che in Italia si è registrato un calo nel consumo di stupefacenti. “Il problema è di intervenire prima che qualcuno sia travolto da un’auto guidata da un conducente fatto di drogo”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: