Un consorzio di contractor privati aveva proposto di attaccare e screditare Wikileaks. Lo ha svelato Anonymous, il gruppo di hacker-attivisti recenti protagonisti degli attacchi informati ai siti del governo italiano, della Camera dei deputati e di Mediaset. La scorsa settimana alcuni volontari di Anonymous si sono introdotti nei server di HB Gary Federal, una compagnia di sicurezza che vende servizi investigativi alle aziende, e ha pubblicato su internet migliaia di e-mail della compagnia. Attivisti, giornalisti e blogger si sono subito messi a esaminare pazientemente email e hanno scoperto quella che sembra una proposta avanzata alla Bank of America di sabotare WikiLeaks e screditare i giornalisti solidali con il portale che svela segreti militari.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: