Insufficienza cardio-respiratoria provocata dal freddo. L’autopsia confermerebbe la tesi ‘della prima ora’ sulla morte di Elisa Benedetti, la 25enne di Città di Castello scomparsa sabato scorso e trovata morta lunedì mattina in una zona impervia di campagna. Per la giovane la morte è arrivata per assideramento. Nessuna ferita o lesione è stata trovata sul corpo della giovane e l’esame autoptico ha escluso anche la violenza sessuale. Il medico legale non esclude che l’assunzione di droga possa avere rappresentato una concausa della morte, ma bisognerà attendere l’esito degli esami tossicologici.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: