Accordo raggiunto tra i ministri finanziari dei venti grandi del mondo. Il G20 parigino ha raggiunto l’intesa sulla scelta degli indicatori da monitorare per ridurre gli squilibri economici e finanziari globali. Per gli squilibri interni di un paese si guarderà al livello debito e del deficit pubblico nonché al risparmio privato. Per gli squilibri con l’estero di un paese si guarderà invece al saldo delle partite correnti sterilizzando in parte le riserve valutarie, un compromesso che accontenta i paesi emergenti e le economie avanzate. Nessun passo avanti invece sulla riforma del sistema monetario internazionale.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: