La lievitazione dei prezzi dei beni alimentari ha fatto scendere sotto la soglia di povertà altre 44 milioni di persone tra giugno e dicembre 2010, secondo i dati raccolti dalla Banca Mondiale e basati sulle statistiche dei redditi e delle spese nelle famiglie dei paesi più poveri. La soglia dell’estrema povertà è definita da spese inferiori a 1,25 dollari al giorno a persona. Secondo le ultime stime della Banca Mondiale, sotto questa soglia vivono 1,2 miliardi di persone nel mondo da quando il picco dei prezzi del 2008 aveva portato 108 milioni di persone in più sotto la soglia della povertà.

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: