Un forte terremoto ha provocato la morte di almeno 65 persone nella seconda città della Nuova Zelanda, Christchurch, e il bilancio sembra destinato a salire, mentre i soccorritori cercano fra le macerie alla ricerca di circa 200 dispersi. È il secondo terremoto che colpisce la città in cinque mesi. Il sisma di magnitudo 6.3 ha colpito all’ora di pranzo, quando strade, negozi ed uffici erano ancora affollati. Il sindaco di Christchurch ha descritto la città di quasi 400.000 abitanti come una zona di guerra.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: