Published On: Gio, Feb 10th, 2011

Questione sanitaria: a Foggia i Nas osservano un’industria conserviera

Share This
Tags

Gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali con ruggine, sporcizia, ragnatele diffuse su strutture e locali: i Carabinieri del NAS di Foggia, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale hanno così chiuso un’industria conserviera della Provincia. Nel corso dell’ispezione sono state rinvenute circa 410 tonnellate di prodotti semilavorati (carciofini, olive, peperoni, pomodori, funghi e cipolline, destinati al commercio nazionale ed estero), stoccate in fusti posti all’esterno della struttura produttiva senza alcuna protezione dall’azione degli agenti atmosferici e dalla presenza di animali infestanti. I contenitori, erano infatti in parte coperti da escrementi di volatili, presentavano un abbondante sviluppo di muffe all’interno ed erano per la quasi totalità privi di indicazione relativa al lotto ed alla scadenza. La merce è stata sequestrata e l’attività dell’azienda sospesa.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 24-02 al 09-03-21