Un gruppo di ecologisti francesi ha protestato contro il transito di un convoglio di scorie radioattive provenienti dall’Italia e contro la mancanza di trasparenza sul contenuto e le modalità di questo trasporto. “I passeggeri dei treni regionali non sanno neppure di viaggiare al fianco di rifiuti radioattivi”, ha detto Cecile Duflot, vice sindaco della cittadina vicino Parigi dove è transitato il convoglio che trasporta 13 tonnellate di scorie altamente radioattive provenienti dal reattore di Garigliano (un sito nucleare chiuso nel 1982) e poi stoccati a Saluggia, in Piemonte (sede di un reattore chiuso nel 1971, e che oggi è adibito allo stoccaggio). Anche in Italia ieri ci sono state manifestazioni contro il convoglio con arresti e denunce.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: