Per Gaspare Spatuzza, è il momento di raccontare la propria versione dei fatti nell’aula Bunker del Tribunale di Firenze, dove è chiamato a deporre oggi in qualità di testimone imputato come “coautore”, insieme a Tagliavia per la strage che nel 1993 distrusse l’Accademia dei Georgofili, accanto al Museo degli Uffizi. Già condannato all’ergastolo per la strage di via D’Amelio Spatuzza, è stato raggiungo da un’ordinanza di custodia cautelare, nel carcere di Viterbo, dalla direzione distrettuale antimafia di Firenze: avrebbe organizzato e realizzato l’attentato, mettendo a disposizione alcuni esecutori e finanziandone le relative trasferte.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: