Quattro centrali nucleari russe sono potenzialmente pericolose, di cui due si trovano in zone sismiche attive. Lo ha affermato Kouznetsov, membro dell’Agenzia russa per l’energia atomica, poche ore dopo l’ordine lanciato dal premier russo, Vladimir Putin, di valutare e revisionare il settore nucleare. Kouznetsov ha inoltre denunciato “l’assenza in Russia di specialisti capaci di sorvegliare lo stato delle centrali”. Nel frattempo nonostante le autorità rassicurino su livelli di radioattività nella norma, nell’estremo oriente russo, è psicosi nucleare dopo l’incidente di Fukushima. Negli ultimi giorni infatti si sono registrati picchi record nelle vendite di contatori per misurare la radioattività e la gente si precipita nelle scorte di cibo, per paura che gli alimenti subiscano contaminazioni.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: