Il Dalai Lama ha detto oggi di volersi dimettere formalmente da leader politico. Il Dalai Lama resterà comunque il leader spirituale del Tibet. Tuttavia la decisione, che dovrebbe essere ratificata lunedì dal Parlamento che ha sede in India, darà al nuovo primo ministro che verrà eletto questo mese un ruolo più importante nello scenario mondiale. “Fin dagli anni Sessanta, ho ripetutamente sottolineato che i tibetani hanno bisogno di un leader, eletto liberamente dal popolo, a cui io possa affidare iI potere”, ha detto il Dalai Lama. La Cina che occupa il Tibet dal 1959 ha dichiarato che questa decisione è “un tranello” destinato ad “ingannare la comunità internazionale”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: