Dal corpo di Yara Gambirasio i medici al lavoro per l’autopsia stanno cercando di prelevare qualsiasi traccia di dna che non appartiene alla ragazza per confrontarlo il profilo genetico di almeno 10 uomini residenti nelle zone limitrofe macchiati da precedenti per aggressione. Sul corpo della ragazzina di Brembate non ci sono segni di violenza sessuale. Il corpo, infatti, è vestito e dai referti emerge che Yara “è stata uccisa subito, nel giro di mezz’ora dal rapimento” e secondo il criminologo Francesco Bruno ad ucciderla “non è stato un serial killer o un ‘mostro’. È  un omicidio volontario premeditato di qualche sicario”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: