Sale a 110 il numero delle persone morte nell’esplosione di una fabbrica di munizioni a Jaar, nel sud dello Yemen, mentre a decine sono rimaste ferite. Da una prima ricostruzione, le vittime sono abitanti della città che cercavano di razziare munizioni nella fabbrica che ieri era stata depredata da ribelli separatisti legati ad Al Qaida. Domenica, i ribelli avevano assalito Jaar, occupando diversi edifici strategici e riuscendo a cacciare l’esercito regolare.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: