Libia: l’ennesima riunione fiume tra i 28 ambasciatori della Nato si è conclusa senza novità. In primo piano resta il dissenso politico tra alcuni partecipanti, soprattutto tra Italia e Francia. La Nato non eserciterà il pilotaggio politico delle operazioni in Libia, ha precisato il ministro Juppé. A Juppé replica però il ministro degli esteri Franco Frattini: “Era necessario partire con un azione urgente che scongiurasse il massacro dei civili” ma ora “dobbiamo tornare alle regole con un unica catena di comando unificato alla Nato”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: