I ribelli controllano Nawfaliyah mentre viene smentita la notizia della conquista della città natale di Gheddafi. A Sebha si contano diverse vittime dopo raid aereo alleato e da Tripoli confermano che sono stati uccisi civili innocenti. Alla Nato va oggi il comando della missione. Il presidente del Comitato nazionale di transizione libico a Porta a Porta, ha assicurato che la Libia del dopo-Gheddafi rispetterà  tutti gli accordi stipulati con l’Italia dal regime del colonnello, tra cui quelli che riguardano la lotta all’emigrazione clandestina e i contratti petroliferi con l’Eni.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: