L’Italia è pronta ai “rimpatri forzosi” dei migranti in arrivo a Lampedusa, anche senza l’accordo della Tunisia, se non ci saranno segnali di impegno da parte di Tunisi. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, in un’intervista al Corriere della Sera annunciando che se le cose non cambieranno “li mettiamo sulle navi e li riportiamo a casa”. Il titolare del Viminale è poi tornato a rivolgersi alle Regioni: devono accogliere i profughi che richiedono asilo, “altrimenti agiremo d’imperio” ha detto. Ogni regione dovrà contribuire nella misura di un tetto massimo di mille persone per ogni milione di abitanti.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: