Nel secondo giorno di operazioni militari contro il regime libico, la coalizione internazionale ha colpito e distrutto un edificio del bunker di Muammar Gheddafi a Tripoli. Secondo quanto riferito da un responsabile dell’alleanza, il compound ospitava un centro di “comando e controllo” delle forze libiche. Una missione portata a compimento nel giorno della prima operazione diretta di aerei italiani sul territorio libico. Intanto a Bengasi gli uomini del rais continuano ad attaccare i ribelli. L’eliminazione fisica del rais, comunque, non è un obiettivo della coalizione spiega il Pentagono.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: