Assolto in appello Giovanni Petrali, il tabaccaio che nel 2003 uccise un rapinatore a Milano: la sentenza è stata emessa dalla Corte di appello del capoluogo lombardo, che ha cancellato quindi la condanna inflitta all’ex commerciante in primo grado di un anno e otto mesi. Per il sostituto procuratore generale De Petris la richiesta, in appello, era di nove anni e sei mesi. Secondo i giudici, però, l’uomo ha agito “in stato di legittima difesa putativa”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: