Ha trascorso una notte tranquilla il tenente colonnello della Folgore rimasto ferito nell’esplosione di un pacco bomba recapitato ieri alla caserma Ruspoli, di Livorno. Alberto Albamonte, 41 anni, ha subito più interventi alle mani e agli occhi dopo la lesione procurata dallo scoppio. Secondo la ricostruzione dell’attentato, l’ordigno è scoppiato mentre il parà, tenente colonnello e Capo di stato maggiore della Brigata Folgore, teneva il plico tra le mani, nel suo ufficio. Il pacco bomba è stato rivendicato dalla Fai, la Federazione Anarchica Informale.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: