Un vento sonoro orientale si accorda all’aria delle terre verdiane. Per la prima volta in trasferta fuori dal Giappone il coro Kyura-moon, diretto dal maestro Ken-ichi Uemura, arriva infatti a Parma per il concerto “Voci d’Oriente”, in calendario questa sera alle 21.00 alla Chesa di Sant’Alessandro (di fronte alla Steccata) e organizzato dal Vox canora e da Nausica Opera International, con il patrocinio del Comune di Parma. Un concerto che siglerà anche un sodalizio musicale tra Parma e il Giappone poiché durante la serata saranno raccolti fondi da devolvere alla Croce Rossa per aiutare le popolazioni colpite dal sisma dell’11 marzo scorso.

Il nome del coro Kyura-moon, traducibile in italiano in “Bella persona”, deriva dal dialetto dell’isola Amami nell’Arcipelago delle Ryukyu ma, considerando che moon in inglese è luna, si può leggere il loro nome “Bella luna”. Formatasi nel 1998, la compagine nipponica è giunta alla notorietà partecipando ad uno spot pubblicitario per la catena di grandi magazzini SOGO ed è impegnata anche nel sociale: ogni anno tiene tre concerti presso la Casa di riposo per anziani di Yokohama. Quello che proporrà il Kyura-moon sarà un omaggio a Verdi con brani tratti da Ernani, Don Carlos e Aida, arricchito da “Ave Verum Corpus” di Mozart, un medley di canzoni napoletane e due perle giapponesi, “Sakura” (fiori di ciliegio) e “Kojo no Tsuki” (la luna sul castello desolato). Il coro ospitante Vox canora, diretto da Monica Lodesani, intonerà invece brani del repertorio che vanno dalla colonna sonora (“1492 – Conquest of paradise” o “Fratello Sole, Sorella Luna”) alla musica sacra (“Salmo 133”) ai brani dell’autore di musical Andrew Lloyd Webber (“The las supper” e “Pie Jesu”).
Arricchiranno l’esibizione le musiciste Sara Neva al pianoforte e Chiara Conti al flauto.
Info: 339.8122933
www.voxcanora.it   info@voxcanora.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: