Lede l’indipendenza della magistratura l’ampliamento della responsabilità civile dei giudici previsto dall’emendamento Pini alla legge comunitaria. Così recita la sesta commissione del Csm in un documento approvato a larga maggioranza, con il voto contrario del laico del PdL Zanon. Secondo la commissione, inoltre, il rischio di essere chiamati a rispondere civilmente per una “violazione manifesta del diritto”, potrà condizionare i magistrati intaccandone la libertà e la serenità di giudizio.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: