La Tepco, il gestore della centrale nucleare di Fukushima, verserà a titolo di indennizzo iniziale 1 milione di yen (circa 8.300 euro) a ogni famiglia costretta ad evacuare nei dintorni dell’impianto colpito pesantemente dal sisma/tsunami dell’11 marzo, circa 80.000 persone. È quanto riferisce la tv pubblica giapponese. Intanto è stata finalmente chiusa nella notte la falla al pozzo di scarico del reattore n. 2 di Fukushima che aveva provocato la fuoriuscita in mare di acqua radioattiva.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: