L’immigrazione di massa ha portato a “disagio e disgregazione” in alcune comunità britanniche, perché molti immigrati non hanno voluto integrarsi o imparare la lingua inglese. È questo il concetto principale che verrà espresso oggi dal premier conservatore britannico David Cameron in quello che si rivelerà come “il più schietto” fra i suoi discorsi da quando si è insediato a Downing Street, a tre settimane dalle elezioni locali. Il premier si impegna – anticipano oggi i quotidiani britannici – a tagliare con la scure il numero dei permessi agli immigrati, da centinaia di migliaia a decine di migliaia, poiché “per troppo tempo c’è stata troppa immigrazione”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: