Dopo le polemiche seguite all’affissione di manifesti con la scritta “Via le Br dalle procure” Roberto Lassini ha ceduto alle pressioni del suo stesso partito dimettendosi dalla lista del Pdl per le prossime elezioni comunali. E se tutto lo stato maggiore del Pdl non ha mostrato compassione per il candidato al Comune di Milano, l’unico che ufficialmente non ha “scaricato” Roberto Lassini resta il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Il premier ha avallato la scelta di farlo ritirare, ma non ha preso posizione ufficialmente.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: