Raid Nato in Libia avrebbero accidentalmente colpito e distrutto sabato pomeriggio a Marsa el Brega quattro veicoli di ribelli fra cui anche un’ambulanza. Il bilancio dei morti è di 15 persone, inclusi tre infermieri. L’incidente alimentare le polemiche in merito alle vittime civili della forza di coalizione mentre Muhammar Gheddafi, puntando sulla via diplomatica avrebbe offerto la garanzia di riforme politiche in una fase di transizione guidata da uno dei suoi figli. Intanto pesanti bombardamenti delle forze fedeli al colonnello si sono abbattuti sulla città ribelle di Misurata dove è stato colpito anche l’ospedale.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: