La procura della Repubblica di Taranto ha respinto la richiesta di confronto tra Michele Misseri e sua figlia Sabrina chiesto nei giorni scorsi dai difensori della ragazza, gli avvocati Coppi e Marseglia. Misseri, nel novembre scorso, cambiando la versione iniziale sull’omicidio, aveva accusato del delitto la figlia, poi,lo scorso febbraio,in una lettera l’aveva scagionata

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: