Il dipartimento di Stato Usa ha finanziato segretamente gruppi dell’opposizione siriana, secondo cablogrammi diplomatici diffusi da WikiLeaks pubblicati oggi dal quotidiano Usa “Washington Post”. I dispacci indicano che il dipartimento di Stato, dal 2006, ha finanziato con 6 milioni di dollari un gruppo di siriani in esilio per gestire un canale satellitare con sede a Londra, Barada Tv, e finanziarie attività all’interno della Siria, scrive il Post in una lunga campagna per destituire il presidente Bashar al-Assad. I finanziamenti sono cominciati sotto la presidenza di George W. Bush, dice ancora il Post è continuati poi col presidente Barack Obama.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: