Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro, i principali imputati per la morte di Marta Russo, la studentessa de La Sapienza uccisa nel 1997 mentre percorreva in compagnia di un’amica i viali interni dell’universita’, dovranno risarcire i familiari della ragazza per circa un milione di euro. Lo ha stabilito il tribunale Civile di Roma.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: