Nella notte i militari hanno arrestato decine di persone a Saqba, poco fuori Damasco. “Hanno approfittato del buio”, ha detto un attivista dei diritti umani, “avevano una lista di individui e sono andati a scovarli casa per casa. In tutto saranno stati 150”. Secondo l’organizzazione Insan, dal 15 marzo scorso – quando comincio’ la protesta contro il clan del presidente Bashar Assad – sono finiti in carcere 8.000 dissidenti.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: