Una decina di persone, tutte aderenti ai Comitati aquilani sorti dopo il terremoto del 6 aprile 2009, sono indagate per non avere osservato l’ordinanza del sindaco che delimitava la zona rossa da essi varcata. I fatti si riferiscono al 17 luglio dello scorso anno quando ci fu una riunione in piazza Duomo e poi una cinquantina di persone, accompagnate dalla polizia, fecero un giro per il centro storico cantando canzoni popolari aquilane.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: