Si rafforza la pista passionale nel caso dell’omicidio di Melania Rea. Le ultime indiscrezioni che emergono dall’inchiesta dicono che la giovane madre di Somma Vesuviana trovata morta il 20 aprile nel bosco delle Casermette a Ripe di Civitella (Teramo), aveva parlato al telefono con una soldatessa del Reggimento Piceno che probabilmente aveva una relazione con il marito. Melania avrebbe intimato alla ragazza di troncare il rapporto con Salvatore Parolisi, il 30enne caporalmaggiore e istruttore dell’Esercito, che proprio le giovani reclute addestra alla caserma Clementi di Ascoli. Il cadavere di Rea è stato rinvenuto vicino al poligono di tiro dove le soldatesse del Reggimento Piceno vanno ad esercitarsi.

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: