Nei pressi di Rabat, la capitale del Marocco, la polizia ha dovuto disperdere un corteo di attivisti che cercava di raggiungere una prigione, della quale non è mai stata confermata l’esistenza. All’interno del presunto carcere sarebbe scoppiata una rivolta, ma le autorità continuano ribadire che la struttura ospita l’intelligence marocchina. Secondo Amnesty International e Human Rights Now invece sarebbe una prigione. L’avvenimento ha ridato voce ai movimenti anti governativi marocchini.

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: