La Russia ha chiesto oggi al Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia che si tenga un processo “imparziale” per l’ex capo militare dei serbi di Bosnia, il generale Ratko Mladic, catturato ieri dopo circa 16 anni di latitanza con l’accusa di genocidio, sterminio e crimini contro l’umanità. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri russo. Alcune decine di estremisti di destra e ultranazionalisti serbi hanno manifestato in serata a Novi Sad e a Belgrado, per protestare contro l’arresto scandendo a lungo il nome dell’ex generale.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: