Mandato di cattura internazionale per Muammar Gheddafi. La sanzione è stata decisa dalla Corte penale dell’Aja. La richiesta di arresto è stata allargata al figlio primogenito Saif Al-Islam e ad Abdullah Al-Senussi, capo dell’intelligence di Tripoli. Intanto il regime sfodera un’altra arma di propaganda. Ieri cinquecento donne, a Tripoli, hanno partecipato a una sorta di cerimonia di laurea in cui venivano riconosciute in grado di utilizzare le armi per difendere il leader libico.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: