Il mare sta cominciando a restituire i corpi dei clandestini morti nel naufragio del battello a largo dell’isola di Kerkennah, in Tunisia. Oggi ne sono stati recuperati 26. Una tragedia su cui e’ intervenuto anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che – in una lettera a Claudio Magris – ha sottolineato come sia necessario ”reagire politicamente e moralmente”: ”l’indifferenza è un rischio da scongiurare”, ha aggiunto il presidente sottolineando il pericolo di assuefazione alle notizie di sciagure che riguardano coloro che lasciano i paesi d’origine in cerca di migliori condizioni di vita che ha concluso ricordando che “Per sciagure analoghe, solo qualche anno fa pure un presidente del Consiglio si commuoveva o almeno sentiva il dovere di commuoversi pubblicamente”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: